Come un deserto

il giorno comincia con la foschia

roccia nera in rappresentanza di un ulivo
nella nebbia, fra le rocce ingiallite

Buttato fuori da un giardino incantato,
Al sole cocente di un cielo d’ottone
Seduto e sudato, nella foschia ti respiro,
macchie di fumo attorno,
profumo di incendio
Non era l’incenso
quel ricordo sbiadito.

Sopra i massi rotti, le pietre bruciate
un nuovo giorno comincia con la foschia.
ma è tutto fumo attorno,
solo macchie di muschio.

un cielo d’ottone in una notte di sole.

è come un deserto affacciato sul mare.